Allacciamenti su Strade Provinciali

Gli enti erogatori di servizi a rete quali energia elettrica, telefono, gas, acqua, ecc, che utilizzano tratti di strada provinciale per la distribuzione di cavi, tubature, tralicci, ecc, oppure i privati che con cavi, condutture, impianti e altri manufatti occupano il sottosuolo o il soprassuolo pubblico, anche per occupazioni temporanee (ad. esempio per manutenzioni) nonché coloro che necessitano di allacciarsi ai servizi lungo la strada, devono richiedere una concessione/autorizzazione ai Reparti della Viabilità Provinciale, ai sensi dell'art. 25 del codice della strada.

Per presentare l'istanza è necessario utilizzare la modulistica reperibile a questo link oppure ritirarne copia presso l'Ufficio Tecnico Provinciale a Cuneo, in Corso Nizza 21 o presso gli Uffici di Reparto.

Contestualmente alla presentazione dell'istanza è necessario aver provveduto ai seguenti pagamenti:

  • spese di istruttoria/sopralluogo pari ad € 100,00 (obbligatorie e contestuali alla presentazione dell’istanza) + marca da bollo virtuale di € 16,00, da pagarsi entrambi sul conto corrente bancario IBAN IT91T0200810290000100560565 – intestato alla Provincia di Cuneo – Corso Nizza n. 21, Cuneo. I pagamenti di cui sopra potranno essere eseguiti in un unico versamento pari ad € 116,00, indicando nella causale: “COSAP – SPESE ISTRUTTORIA E BOLLO”;
  • nel caso in cui l’imposta di bollo non venga assolta virtualmente: sole spese di istruttoria/sopralluogo pari ad € 100,00 (obbligatorie e contestuali alla presentazione dell’istanza), da versarsi sul corrente bancario IBAN IT91T0200810290000100560565 – intestato alla Provincia di Cuneo – Corso Nizza n. 21, Cuneo, indicando nella causale: “COSAP – SPESE ISTRUTTORIA”;

L’istanza, puntualmente compilata e corredata da tutta documentazione specificata di seguito, dovrà essere preferibilmente inviata via pec al seguente indirizzo: protocollo@provincia.cuneo.legalmail.it

E' altresì ammesso l'invio dell'istanza in forma cartacea, eventualmente con assolvimento dell’imposta di bollo da € 16,00 in modalità non virtuale, corredata di tutta la documentazione necessaria e indirizzata alla Provincia di Cuneo, Corso Nizza 21, Cuneo.

All'istanza puntualmente compilata, è necessario allegare:

  • ricevuta del bonifico di pagamento delle spese di istruttoria/sopralluogo pari ad € 100,00 (da pagarsi obbligatoriamente) + bollo virtuale pari ad € 16,00 secondo le modalità e con la causale sopra indicata;
  • estratto della mappa catastale, da cui risulti l'ubicazione delle opere;
  • particolare planimetrico quotato, in scala, della proprietà interessata e delle opere da eseguire;
  • sezioni trasversali comprendenti la strada provinciale ed i lavori e le opere previste;
  • eventuale relazione illustrativa;
  • eventuali altri elaborati tecnici e grafici ritenuti utili.

A seguito del ricevimento dell'istanza completa di allegati, il Reparto competente procede alla valutazione della richiesta ed al sopralluogo, se necessario. Se non vi sono motivi ostativi all'accoglimento della richiesta, l'Ufficio trasmette una nota, contenente:

  • la richiesta del pagamento dell’imposta di bollo dovuta sulla concessione/autorizzazione;
  • l’importo del canone e la richiesta del pagamento della prima annualità e ulteriori specifiche di versamento e causale;
  • la richiesta dell'eventuale costituzione di specifica polizza fideiussoria a garanzia della corretta esecuzione dei lavori.

Si sottolinea che le spese di assolvimento del bollo sull’autorizzazione/concessione potranno essere assolte come segue:

  • € 16,00 (in misura forfettaria) nel caso documento rilasciato in forma digitale ed inviato via pec;
  • € 16,00 x nr. di pagine (in relazione alla dimensione del documento) per il rilascio di una copia cartacea, conforme all'originale, unitamente alle spese postali di spedizione;
  • la somma degli importi sopra indicati, se si richiede l'invio sia tramite pec sia in copia conforme all'originale in formato cartaceo, unitamente alle spese postali di spedizione.

A pagamento avvenuto dell’imposta di bollo, del canone e dell’eventuale costituzione della polizza fideiussoria e comunque entro 60 giorni dal ricevimento dell'istanza, salvo sospensioni, viene rilasciata la concessione/autorizzazione cui seguirà l'invio secondo le modalità richieste.

La consultazione dello stato della propria richiesta è possibile tramite il link a fianco di questa pagina, effettuando una ricerca per protocollo e e-mail personale indicata in fase di istanza.

Argomenti correlati: 

Copyright © Provincia di Cuneo 1999 - 2019