Autorizzazioni e concessioni stradali

Le occupazioni permanenti o temporanee di suolo, soprassuolo e sottosuolo appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile della Provincia, comportino o meno la costruzione di manufatti, sono soggette a concessione, autorizzazione e nulla-osta. Il rilascio di tali provvedimenti, costituenti titolo per l'occupazione, è subordinato all'attivazione, allo sviluppo e alla conclusione del relativo procedimento amministrativo in tutte le sue fasi, secondo i principi generali previsti in materia, la legge 7 agosto 1990 n. 241, le disposizioni del Codice della Strada (D.Lgs. 285/1992) e il relativo Regolamento (D.P.R. 495/1992). La Provincia in attuazione della normativa citata ha approvato uno specifico Regolamento del canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche provinciali.

In base al Regolamento provinciale art. 24, si intendono:

  • "permanenti le occupazioni, di carattere stabile, effettuate anche con manufatti, la cui durata, risultante dal provvedimento di concessione, non è inferiore all’anno e, comunque, non è superiore a 29 anni";
  • "temporanee le occupazioni, effettuate anche con manufatti, la cui durata, risultante dall’atto di autorizzazione, è inferiore all’anno.

Il nulla-osta è invece un atto in cui si esplicitano indicazioni e prescrizioni ad un'altra autorità amministrativa in ordine ad un provvedimento di competenza di quest'ultima.

Gli uffici competenti per il rilascio di concessioni, autorizzazioni e nulla osta sono i Reparti dei Settori Alba - Mondovì e Cuneo - Saluzzo della Viabilità provinciale.

Il modello di istanza da presentare è reperibile in questa sezione così come la normativa e gli uffici di riferimento.

Le indicazioni proprie per ogni tipologia di opera oggetto dell'istanza sono invece dettagliate nelle sezioni che seguono:

E' cura della Provincia provvedere alla gestione, manutenzione e sicurezza della propria rete viaria. Qualora, a seguito di progetti di sistemazione del territorio, fosse necessario attivare un accesso anche temporaneo alla rete viaria provinciale, ai sensi dell'art. 22 del Nuovo codice della strada, occorre richiedere la concessione/autorizzazione al Reparto competente della Viabilità. Per presentare l'istanza è necessario utilizzare la modulistica reperibile a questo link oppure ritirarne copia presso l'Ufficio Tecnico Provinciale a Cuneo, in Corso Nizza 21 o presso gli Uffici di Reparto. L'istanza deve essere corredata di marca da bollo virtuale di € 16,00, da pagarsi sul c/c postale n. 118125 intestato a "Amministrazione Provinciale Cuneo - Servizio Tesoreria" oppure con bonifico bancario sul medesimo conto cui corrispondono le seguenti coordinate IT14K0760110200000000118125, ed inviata insieme con la documentazione specificata di seguito, via pec al seguente indirizzo: protocollo@provincia.cuneo.legalmail.it. E' altresì ammesso l'invio dell'istanza in forma cartacea, sempre con marca da bollo di  € 16,00 e corredata di tutta la documentazione necessaria, alla Provincia di Cuneo, Corso Nizza 21, Cuneo. All'istanza puntualmente compilata, è necessario allegare: ricevuta del pagamento del bollo virtuale; estratto della mappa catastale, da cui risulti l'ubicazione delle opere; particolare planimetrico quotato, in scala, della proprietà interessata e delle opere da eseguire; sezioni trasversali comprendenti la strada provinciale ed i lavori e le opere previste; eventuale relazione illustrativa; eventuali altri elaborati tecnici e grafici ritenuti utili. A seguito del ricevimento dell'istanza completa di allegati, il Reparto competente procede alla valutazione della richiesta ed al sopralluogo, se necessario. Se non vi sono motivi ostativi all'accoglimento della richiesta, l'Ufficio trasmette una nota analitica, contenente gli importi dovuti per istruttoria e bolli, nonché uno schema di concessione/autorizzazione con le condizioni tecniche da rispettare per il rilascio della stessa. L'importo richiesto sulla nota analitica comprenderà: spese di istruttoria e sopralluoghi per € 100,00 in caso di istruttoria complessa o € 200,00 in caso di istruttoria speciale; spese di assolvimento del bollo come segue: € 16,00 (in misura forfettaria) per l'assolvimento virtuale dell'imposta sul documento rilasciato in forma digitale ed inviato via pec oppure € 16,00 x nr. di pagine (in relazione alla dimensione del documento) per il rilascio di una copia cartacea, conforme all'originale oppure la somma delle due modalità se si richiede l'invio tramite pec e una copia conforme all'originale in formato cartaceo. spese postali di spedizione, solo in caso di invio di copia cartacea. In esito al sopralluogo e all'istruttoria l'Ufficio competente potrà richiedere la costituzione di specifica polizza fideiussoria a garanzia della corretta esecuzione dei lavori. Il pagamento deve essere versato con le stesse modalità e sullo stesso conto su indicato per il bollo virtuale. A pagamento avvenuto, ed entro 60 giorni dal ricevimento dell'istanza, salvo sospensioni, viene rilasciata la concessione/autorizzazione cui seguirà l'invio secondo le modalità richieste. La consultazione dello stato della propria richiesta è possibile tramite il link a fianco di questa pagina, effettuando una ricerca per protocollo e e-mail personale indicata in fase di istanza.
Gli enti erogatori di servizi a rete quali energia elettrica, telefono, gas, acqua, ecc, che utilizzano tratti di strada provinciale per la distribuzione di cavi, tubature, tralicci, ecc, oppure i privati che con cavi, condutture, impianti e altri manufatti occupano il sottosuolo o il soprassuolo pubblico, anche per occupazioni temporanee (ad. esempio per manutenzioni) nonché coloro che necessitano di allacciarsi ai servizi lungo la strada, devono richiedere una concessione/autorizzazione ai Reparti della Viabilità Provinciale, ai sensi dell'art. 25 del codice della strada. Per presentare l'istanza è necessario utilizzare la modulistica reperibile a questo link oppure ritirarne copia presso l'Ufficio Tecnico Provinciale a Cuneo, in Corso Nizza 21 o presso gli Uffici di Reparto. L'istanza deve essere corredata di marca da bollo virtuale di € 16,00, da pagarsi sul c/c postale n. 118125 intestato a "Amministrazione Provinciale Cuneo - Servizio Tesoreria" oppure con bonifico bancario sul medesimo conto cui corrispondono le seguenti coordinate IT14K0760110200000000118125, ed inviata insieme con la documentazione specificata di seguito, via pec al seguente indirizzo: protocollo@provincia.cuneo.legalmail.it. E' altresì ammesso l'invio dell'istanza in forma cartacea, sempre con marca da bollo di  € 16,00 e corredata di tutta la documentazione necessaria, alla Provincia di Cuneo, Corso Nizza 21, Cuneo. All'istanza puntualmente compilata, è necessario allegare: ricevuta del pagamento del bollo virtuale; estratto della mappa catastale, da cui risulti l'ubicazione delle opere; particolare planimetrico quotato, in scala, della proprietà interessata e delle opere da eseguire; sezioni trasversali comprendenti la strada provinciale ed i lavori e le opere previste; eventuale relazione illustrativa; eventuali altri elaborati tecnici e grafici ritenuti utili. A seguito del ricevimento dell'istanza completa di allegati, il Reparto competente procede alla valutazione della richiesta ed al sopralluogo, se necessario. Se non vi sono motivi ostativi all'accoglimento della richiesta, l'Ufficio trasmette una nota analitica, contenente gli importi dovuti per istruttoria e bolli, nonché uno schema di concessione/autorizzazione con le condizioni tecniche da rispettare per il rilascio della stessa. L'importo richiesto sulla nota analitica comprenderà: spese di istruttoria e sopralluoghi per € 100,00 in caso di istruttoria complessa o € 200,00 in caso di istruttoria speciale; spese di assolvimento del bollo come segue: € 16,00 (in misura forfettaria) per l'assolvimento virtuale dell'imposta sul documento rilasciato in forma digitale ed inviato via pec oppure € 16,00 x nr. di pagine (in relazione alla dimensione del documento) per il rilascio di una copia cartacea, conforme all'originale oppure la somma delle due modalità se si richiede l'invio tramite pec e una copia conforme all'originale in formato cartaceo. spese postali di spedizione, solo in caso di invio di copia cartacea; importo del canone determinato secondo le specifiche del Regolamento provinciale. In esito al sopralluogo e all'istruttoria l'Ufficio competente potrà richiedere la costituzione di specifica polizza fideiussoria a garanzia della corretta esecuzione dei lavori. Il pagamento dei primi tre punti dovrà essere versato con le stesse modalità e sullo stesso conto su indicato per il bollo virtuale. Riguardo al pagamento del canone verranno date istruzioni nella nota analitica. A pagamento avvenuto, ed entro 60 giorni dal ricevimento dell'istanza, salvo sospensioni, viene rilasciata la concessione/autorizzazione a cui seguirà l'invio secondo le modalità richieste. La consultazione dello stato della propria richiesta è possibile tramite il link a fianco di questa pagina, effettuando una ricerca per protocollo e e-mail personale indicata in fase di istanza.
Per esporre un mezzo pubblicitario lungo la rete stradale provinciale, è necessario richiedere l'autorizzazione al Reparto competente della Viabilità, ai sensi dell'art. 23 del Codice della strada. Sarà cura dell'ufficio verificare che il cartello risponda ai requisiti di sicurezza previsti per legge e alla disciplina concernente la progettazione, l'installazione e le caratteristiche dello stesso, come da Regolamento di attuazione del codice della strada (artt. 47-59). Nel caso si tratti di strade provinciali provinciale all'interno di un centro abitato comunale, la competenza per il rilascio dell'autorizzazione è a carico del Comune salvo preventivo nulla-osta provinciale. Il nulla-osta è necessario anche nel caso in cui il mezzo pubblicitario sia visibile da un'altra strada appartenente ad un ente diverso da quello che ha rilasciato l'autorizzazione o sia in prossimità di beni culturali o paesaggistici protetti. Per presentare l'istanza è necessario utilizzare la modulistica reperibile a questo link oppure ritirarne copia presso l'Ufficio Tecnico Provinciale a Cuneo, in Corso Nizza 21 o presso gli Uffici di Reparto. Qualora si tratti di più cartelli da posizionare in aree distinte non è ammessa un'istanza cumulativa ma vanno presentate più domande. L'istanza deve essere corredata di marca da bollo virtuale di € 16,00, da pagarsi sul c/c postale n. 118125 intestato a "Amministrazione Provinciale Cuneo - Servizio Tesoreria" oppure con bonifico bancario sul medesimo conto cui corrispondono le seguenti coordinate IT14K0760110200000000118125, ed inviata insieme con la documentazione specificata di seguito, via pec al seguente indirizzo: protocollo@provincia.cuneo.legalmail.it. E' altresì ammesso l'invio dell'istanza in forma cartacea, sempre con marca da bollo di  € 16,00 e corredata di tutta la documentazione necessaria, alla Provincia di Cuneo, Corso Nizza 21, Cuneo. All'istanza puntualmente compilata, è necessario allegare: ricevuta del pagamento del bollo virtuale; planimetria, con indicazione della strada provinciale e del luogo dove si desidera installare il cartello pubblicitario, nonché la relativa documentazione fotografica; il bozzetto, a colori, con il testo della pubblicità o la fotografia del cartello, nonché l'indicazione delle dimensioni dello stesso; l'autodichiarazione, redatta ai sensi dell'art. 47 del D.P.R. 445/2000, attestante la rispondenza statica delle strutture. A seguito del ricevimento dell'istanza completa di allegati, il Reparto competente procede alla valutazione della richiesta ed al sopralluogo, se necessario. Se non vi sono motivi ostativi all'accoglimento della richiesta, l'Ufficio trasmette una nota analitica, contenente gli importi dovuti per istruttoria e bolli, nonché uno schema di autorizzazione con le condizioni tecniche da rispettare per il rilascio della stessa. L'importo richiesto sulla nota analitica comprenderà: spese di istruttoria e sopralluoghi per € 100,00 in caso di istruttoria complessa o € 200,00 in caso di istruttoria speciale; spese di assolvimento del bollo come segue: € 16,00 (in misura forfettaria) per l'assolvimento virtuale dell'imposta sul documento rilasciato in forma digitale ed inviato via pec oppure € 16,00 x nr. di pagine (in relazione alla dimensione del documento) per il rilascio di una copia cartacea, conforme all'originale oppure la somma delle due modalità se si richiede l'invio tramite pec e una copia conforme all'originale in formato cartaceo. spese postali di spedizione, solo in caso di invio di copia cartacea canone determinato secondo le specifiche del Regolamento provinciale. Il pagamento dei primi tre punti dovrà essere versato con le stesse modalità e sullo stesso conto su indicato per il bollo virtuale. Riguardo al pagamento del canone verranno date istruzioni nella nota analitica. A pagamento avvenuto, ed entro 60 giorni dal ricevimento dell'istanza, salvo sospensioni, viene rilasciata l'autorizzazione cui seguirà l'invio secondo le modalità richieste. La consultazione dello stato della propria richiesta è possibile tramite il link a fianco di questa pagina, effettuando una ricerca per protocollo e e-mail personale indicata in fase di istanza.
Nel caso di occupazioni permanenti in fascia di rispetto stradale provinciale quali recinzioni, opere di delimitazione a margine della strada, costruzione di fabbricati, terrapieni, tombini, copertura fossi, o altro, ai sensi dell'art. 21 del Nuovo codice della strada, occorre richiedere la concessione al Reparto competente della Viabilità . Per presentare l'istanza è necessario utilizzare la modulistica reperibile a questo link oppure ritirarne copia presso l'Ufficio Tecnico Provinciale a Cuneo, in Corso Nizza 21 o presso gli Uffici di Reparto. L'istanza deve essere corredata di marca da bollo virtuale di € 16,00, da pagarsi sul c/c postale n. 118125 intestato a "Amministrazione Provinciale Cuneo - Servizio Tesoreria" oppure con bonifico bancario sul medesimo conto cui corrispondono le seguenti coordinate IT14K0760110200000000118125, ed inviata insieme con la documentazione specificata di seguito, via pec al seguente indirizzo: protocollo@provincia.cuneo.legalmail.it. E' altresì ammesso l'invio dell'istanza in forma cartacea, sempre con marca da bollo di  € 16,00 e corredata di tutta la documentazione necessaria, alla Provincia di Cuneo, Corso Nizza 21, Cuneo. All'istanza puntualmente compilata, è necessario allegare: ricevuta del pagamento del bollo virtuale; estratto della mappa catastale, da cui risulti l'ubicazione delle opere; particolare planimetrico quotato, in scala, della proprietà interessata e delle opere da eseguire; sezioni trasversali comprendenti la strada provinciale ed i lavori e le opere previste; eventuale relazione illustrativa; eventuali altri elaborati tecnici e grafici ritenuti utili. A seguito del ricevimento dell'istanza completa di allegati, il Reparto competente procede alla valutazione della richiesta ed al sopralluogo, se necessario. Se non vi sono motivi ostativi all'accoglimento della richiesta, l'Ufficio trasmette una nota analitica, contenente gli importi dovuti per istruttoria e bolli, nonché uno schema di concessione con le condizioni tecniche da rispettare per il rilascio della stessa. L'importo richiesto sulla nota analitica comprenderà: spese di istruttoria e sopralluoghi per € 100,00 in caso di istruttoria complessa o € 200,00 in caso di istruttoria speciale; spese di assolvimento del bollo come segue: € 16,00 (in misura forfettaria) per l'assolvimento virtuale dell'imposta sul documento rilasciato in forma digitale ed inviato via pec oppure € 16,00 x nr. di pagine (in relazione alla dimensione del documento) per il rilascio di una copia cartacea, conforme all'originale oppure la somma delle due modalità se si richiede l'invio tramite pec e una copia conforme all'originale in formato cartaceo. spese postali di spedizione, solo in caso di invio di copia cartacea; importo del canone determinato secondo le specifiche del Regolamento provinciale. In esito al sopralluogo e all'istruttoria l'Ufficio competente potrà richiedere la costituzione di specifica polizza fideiussoria a garanzia della corretta esecuzione dei lavori. Il pagamento dei primi tre punti dovrà essere versato con le stesse modalità e sullo stesso conto su indicato per il bollo virtuale. Riguardo al pagamento del canone verranno date istruzioni nella nota analitica. A pagamento avvenuto, ed entro 60 giorni dal ricevimento dell'istanza, salvo sospensioni, viene rilasciata la concessione/autorizzazione cui seguirà l'invio secondo le modalità richieste. La consultazione dello stato della propria richiesta è possibile tramite il link a fianco di questa pagina, effettuando una ricerca per protocollo e e-mail personale indicata in fase di istanza.
Nel caso di occupazioni temporanee in fascia di rispetto stradale provinciale con ponteggi, cantieri, opere di ristrutturazione di fabbricati, depositi, bancarelle,  o altro, ai sensi dell'art. 21 del Nuovo codice della strada, occorre richiedere l'autorizzazione al Reparto competente della Viabilità . Per presentare l'istanza è necessario utilizzare la modulistica reperibile a questo link oppure ritirarne copia presso l'Ufficio Tecnico Provinciale a Cuneo, in Corso Nizza 21 o presso gli Uffici di Reparto. L'istanza deve essere corredata di marca da bollo virtuale di € 16,00, da pagarsi sul c/c postale n. 118125 intestato a "Amministrazione Provinciale Cuneo - Servizio Tesoreria" oppure con bonifico bancario sul medesimo conto cui corrispondono le seguenti coordinate IT14K0760110200000000118125, ed inviata insieme con la documentazione specificata di seguito, via pec al seguente indirizzo: protocollo@provincia.cuneo.legalmail.it. E' altresì ammesso l'invio dell'istanza in forma cartacea, sempre con marca da bollo di  € 16,00 e corredata di tutta la documentazione necessaria, alla Provincia di Cuneo, Corso Nizza 21, Cuneo. All'istanza puntualmente compilata, è necessario allegare: ricevuta del pagamento del bollo virtuale; estratto della mappa catastale, da cui risulti l'ubicazione delle opere; particolare planimetrico quotato, in scala, della proprietà interessata e delle opere da eseguire; sezioni trasversali comprendenti la strada provinciale ed i lavori e le opere previste; relazione di calcolo di stabilità (in particolar modo per i ponteggi); eventuale relazione illustrativa; eventuali altri elaborati tecnici e grafici ritenuti utili. A seguito del ricevimento dell'istanza completa di allegati, il Reparto competente procede alla valutazione della richiesta ed al sopralluogo, se necessario. Se non vi sono motivi ostativi all'accoglimento della richiesta, l'Ufficio trasmette una nota analitica, contenente gli importi dovuti per istruttoria e bolli, nonché uno schema di autorizzazione con le condizioni tecniche da rispettare per il rilascio della stessa. L'importo richiesto sulla nota analitica comprenderà: spese di istruttoria e sopralluoghi per € 100,00 in caso di istruttoria complessa o € 200,00 in caso di istruttoria speciale; spese di assolvimento del bollo come segue: € 16,00 (in misura forfettaria) per l'assolvimento virtuale dell'imposta sul documento rilasciato in forma digitale ed inviato via pec oppure € 16,00 x nr. di pagine (in relazione alla dimensione del documento) per il rilascio di una copia cartacea, conforme all'originale oppure la somma delle due modalità se si richiede l'invio tramite pec e una copia conforme all'originale in formato cartaceo. spese postali di spedizione, solo in caso di invio di copia cartacea; importo del canone determinato secondo le specifiche del Regolamento provinciale. In esito al sopralluogo e all'istruttoria l'Ufficio competente potrà richiedere la costituzione di specifica polizza fideiussoria a garanzia della corretta esecuzione dei lavori. Il pagamento dei primi tre punti dovrà essere versato con le stesse modalità e sullo stesso conto su indicato per il bollo virtuale. Riguardo al pagamento del canone verranno date istruzioni nella nota analitica. A pagamento avvenuto, ed entro 60 giorni dal ricevimento dell'istanza, salvo sospensioni, viene rilasciata l'autorizzazione cui seguirà l'invio secondo le modalità richieste. La consultazione dello stato della propria richiesta è possibile tramite il link a fianco di questa pagina, effettuando una ricerca per protocollo e e-mail personale indicata in fase di istanza
Settore: 
Viabilità Cuneo e Saluzzo
Viabilità Alba e Mondovì
Referente/i: 
Reparto di Alba - tel. 0173 615688
Reparto di Cuneo - tel. 0171 445228
Reparto di Mondovì - tel. 0174 42542
Reparto di Saluzzo - tel. 0175 41936
Codice ufficio: 
LLP
Codice Servizio: 
concaut
Riferimento normativo: 

D.Lgs. n. 285 del 30/04/1992 "Nuovo codice della strada"

D.P.R. n. 495 del 16/12/1992 "Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada".

Regolamento Provinciale occupazione spazi e aree pubbliche

Copyright © Provincia di Cuneo 1999 - 2019