Gare di pesca

I raduni e le gare di pesca sono autorizzate dalle province o da soggetti da queste delegati, che adottano prescrizioni necessarie sia nel rispetto delle disposizioni regionali in materia che dei requisiti sanitari previsti dalla normativa vigente. Durante le gare di pesca possono essere autorizzate deroghe ai quantitativi di pesca stabiliti dall'allegato B del Regolamento Regionale Pesca n. 1/R/2012, purché sia resa obbligatoria la reimmissione nelle acque di provenienza di tutto il pescato, ad esclusione degli esemplari di trota iridea (Oncorhynchus mykiss) e delle specie ittiche alloctone di cui all'allegato C del medesimo regolamento.

Iter autorizzativo:

  • Presentazione istanza da parte di associazione di pesca riconosciuta almeno 10 giorni prima dello svolgimento della gara su di cui siano indicati:
    • la data di svolgimento ed il numero presunto dei partecipanti;
    • l'esatta individuazione delle acque prescelte come campo di gara;
    • la data di eventuale immissione dei soggetti adulti di ittiofauna consentita e relativo peso complessivo;
    • l’individuazione di un responsabile della gara/manifestazione/raduno;
  • verifica requisiti da parte dell'ufficio secondo le disposizioni del Regolamento Gare di pesca provinciale;
  • rilascio autorizzazione in bollo.
Settore: 
Presidio del territorio
Ufficio: 
Caccia pesca parchi e foreste
Dirigente o Funzionario responsabile: 
Risso Alessandro
Posizione Organizzativa / Alta Professionalità: 
Sereno Mariano
Referente/i: 
Fantino Flavio
Telefono: 
0171 445 473
Ubicazione ufficio: 
Cuneo - Corso Nizza, 21 - piano terreno, stanza n. 10
Codice ufficio: 
CPF
Codice Servizio: 
autpesc
Riferimento normativo: 

Art. 4 Legge Regionale 37/06;

Art. 25 Regolamento Regionale 1/R/2012;

Regolamento Provinciale gare di pesca.

Copyright © Provincia di Cuneo 1999 - 2019