Controllo fauna selvatica

La Legge 157/92, all'art. 19, prevede che le Regioni (in Piemonte la delega è attribuita alle province) per la migliore gestione del patrimonio zootecnico, per la tutela del suolo, per motivi sanitari, per la selezione biologica, per la tutela del patrimonio storico-artistico, per la tutela delle produzioni zoo-agro-forestali ed ittiche, provvedano al controllo delle specie di fauna selvatica anche nelle zone vietate alla caccia.

Tale controllo, esercitato selettivamente, viene praticato di norma mediante l'utilizzo di metodi ecologici su parere dell'Istituto Superiore Protezione Ambiente (ISPRA). Qualora l'Istituto verifichi l'inefficacia dei predetti metodi, possono essere autorizzati piani di abbattimento. Tali piani devono essere attuati dagli Agenti di Polizia Locale dipendenti dalle amministrazioni provinciali. Queste ultime possono altresi' avvalersi dei proprietari o conduttori dei fondi sui quali si attuano i piani medesimi, purche' muniti di lincenza per l'esercizio venatorio, nonche' delle guardie forestali e delle guardie comunali munite di licenza per l'esercizio venatorio. I piani di contenimento della fauna selvatica attualmente operativi sul territorio della provincia di Cuneo sono:

Settore: 
Presidio del territorio
Ufficio: 
Caccia pesca parchi e foreste
Dirigente o Funzionario responsabile: 
Risso Alessandro
Posizione Organizzativa / Alta Professionalità: 
Sereno Mariano
Referente/i: 
Sereno Mariano
Telefono: 
0171 445 477
Ubicazione ufficio: 
Cuneo - Corso Nizza 21 - piano terra, stanza n. 28

Copyright © Provincia di Cuneo 1999 - 2019