Nodo territoriale contro le discriminazioni

Discriminazione: trattamento non paritario attuato nei confronti di un individuo o un gruppo di individui in virtù della loro appartenenza ad una particolare categoria.

La Regione Piemonte in attuazione della L.R. 5/16, come disciplinato dal Regolamento regionale  n.6/R/2017, ha istituito la Rete regionale contro le Discriminazioni in Piemonte così strutturata:

Il Centro regionale sulle discriminazioni si occupa di consulenza e orientamento, di prevenzione delle potenziali situazioni di disparità, di monitoraggio, ha istituito un fondo di solidarietà e collabora con gli Enti Locali piemontesi, l'associazionismo e le parti sociali.

Il Nodo - riceve solo su appuntamento - svolge le seguenti funzioni:

  • prima accoglienza e orientamento delle persone che si sentono vittime di discriminazione;
  • costruzione e coordinamento della Rete territoriale contro le discriminazioni;
  • monitoraggio del fenomeno delle discriminazioni attraverso la sua osservazione sul territorio;
  • informazione, comunicazione e sensibilizzazione sulle tematiche antidiscriminatorie.

La rete territoriale costituita dalla Provincia con avviso pubblico di manifestazione di interesse rivolto a: Enti locali, Pubbliche amministrazioni, Sindacati, Associazioni di categoria, Ordine degli avvocati, Enti di formazione e Associazioni, è così strutturata: 

  • Punti Informativi che svolgono nell'ambito della propria attività: accoglienza, ascolto e riconoscimento di situazioni discriminatorie
  • Partner, che collaborano con il Nodo nelle attività di monitoraggio del fenomeno, di diffusione e sensibilizzazione dei principi di antidiscriminazione

 

Copyright © Provincia di Cuneo 1999 - 2019