Cave

La Legge Regionale n. 23 del 17 novembre 2016 "Disciplina delle attività estrattive - Disposizioni in materia di cave" stabilisce che l'esercizio dell'attività estrattiva è soggetto ad autorizzazione di competenza della Provincia, fatti salvi i casi di esclusione di cui all'art. 10, comma1 e che  la vigilanza sulle cave è esercitata dall'Amministrazione competente al rilascio dei provvedimenti di autorizzazione, ai sensi dell'art. 36.

Tra le novità introdotte da tale normativa, si evidenzia, pertanto, l'attribuzione alla Provincia territorialmente interessata sia delle competenze autorizzative, sia di quelle di vigilanza in materia di coltivazione e recupero ambientale.

A circa 2 anni dall'attribuzione e dal conseguente esercizio delle funzioni anzidette, l'Ufficio Cave della Provincia di Cuneo, nell'ambito delle attività di controllo e verifica, ha avuto frequentemente modo di riscontrare la non ottemperanza alle prescrizioni impartite nei provvedimenti autorizzativi, con particolare riferimento agli obblighi di trasmissione di documentazione di aggiornamento a cadenza periodica.

Rilevato che le predette inosservanze costituiscono violazioni di cui all'art. 36 della L.R. 23/2016, punite a mente del successivo art. 37 con sanzione amministrativa pecuniaria da euro 3.000,00 a euro 30.000,00, si considera necessario richiamare le Ditte esercenti attività di cava ad un attento e particolare rispetto delle prescrizioni stabilite dai propri titoli autorizzativi.

In data 05/10/2017 è stato pubblicato sul BURP il Decreto del Presidente della Giunta Regionale 2 ottobre 2017, n. 11/R, Regolamento regionale recante: "Attuazione dell'art. 39 della legge regionale  17 novembre 2016, n. 23 in materia di attività estrattive". In particolare, l'art. 6 stabilisce che la domanda di autorizzazione ai sensi della l.r. 23/2016 deve essere presentata in via telematica sulla base della modulistica di cui agli allegati A, B, C, D, E, F, G ed H del medesimo Regolamento, disponibili on line nella sezione modulistica.

Sul BUR n. 14 del 5 aprile 2018 è stata pubblicata la D.G.R. del 16 marzo 2018 n. 17-6612  relativa alla Definizione degli importi dei diritti di segreteria per l'istruttoria delle domande di autorizzazione o di concessione per la coltivazione delle cave di cui all'art. 27 della legge regionale n. 23 del 17 novembre 2016 "Disciplina delle attività estrattive: disposizioni in materia di cave".

L'allegato A della Delibera stabilisce in particolare gli importi per ciascun procedimento e le relative modalità di pagamento.

I versamenti degli importi previsti nella sopracitata D.G.R., di seguito pubblicata, dovranno essere effettuati attraverso bonifico sul Conto Corrente bancario n. 100560565 intestato a "Amministrazione Provinciale di Cuneo" c/o UNICREDIT BANCA - Agenzia di Cuneo "Galimberti" di Piazza Galimberti (IBAN IT 91 T 02008 10290 000100560565).

Per ogni versamento dovrà essere chiaramente specificata la causale: "diritti di segreteria per l'istruttoria della domanda di autorizzazione ai sensi della l.r. 23 del 17 novembre 2016" e dovranno inoltre essere inidicati il tipo di procedimento e la cava oggetto di istanza.

Sul B.U.R.P n. 23 del 7 giugno 2018 è stata pubblicata la D.G.R. del 1 giugno 2018 n. 23-6964, avente come oggetto Definizione delle modalità delle applicazione dell'onere per il diritto di escavazione per la coltivazione delle cave e delle miniere di cui all'art. 26 della l.r. 23/2016 "disciplina delle attività estrattive: dispozioni in materia di cave".

I versamenti degli importi previsti, secondo le modalità definite all'allegato A della citata D.G.R., di seguito pubblicata, dovranno essere effettuati mediante bonico sul Conto Corrente bancario n. 100560565 intestato a "Amministrazione provinciale di Cuneo" c/o UNICREDIT BANCA - agenzia di Cuneo "Galimberti" di Piazza Galimberti (IBAN IT 91 T 02008 10290 000100560565), specificando nella causale: onere di escavazione - rata n.....- anno.....- cava in località..... - Comune......- Società......

Settore: 
Risorse del territorio
Ufficio: 
Cave
Dirigente o Funzionario responsabile: 
Fantino Luciano
Referente/i: 
Fissore Marco
Dani Marina
Vailati Chiara
Zuniga Donatella
Telefono: 
0171 445 588 Fissore Marco
0171 445 846 Dani Marina
0171 445 586 Vailati Chiara
0171 445 842 Zuniga Donatella
Ubicazione ufficio: 
Cuneo - Corso Nizza, 21 - 2° piano lato Via M. D'Azeglio
Codice ufficio: 
CAV
Codice Servizio: 
autcave
Riferimento normativo: 
  • L.R. del 17 novembre 2016, n. 23
  • D.G.R. del 1 giugno 2018, n. 23-6964
  • D.G.R. del 16 marzo 2018, n. 17-6612 

Copyright © Provincia di Cuneo 1999 - 2019