Accessibilità e Catalogo dei dati, metadati e banche dati

Catalogo dei dati, metadati e delle banche dati

Art. 53, c. 1 bis, d.lgs. 82/2005 modificato dall’art. 43 del d.lgs. 179/16
Catalogo dei dati, dei metadati definitivi e delle relative banche dati in possesso delle amministrazioni, da pubblicare anche tramite link al Repertorio nazionale dei dati territoriali (www.rndt.gov.it), al catalogo dei dati della PA e delle banche dati www.dati.gov.it e e http://basidati.agid.gov.it/catalogo gestiti da AGID

Tutti i documenti contenuti all'interno del portale istituzionale ed in particolare della sezione Amministrazione Trasparente sono da considerarsi conformi ai requisiti dell'allegato 2 della Delibera Civit n. 50/2013, ovvero in formato di tipo aperto, che ne consentano il riutilizzo, fatta esclusione per documenti di cui non  è disponibile la versione digitale e per i quali si è provveduto a caricare le scansioni in formato pdf. Per distinguere e catalogare i diversi formati utilizzati nella codifica dei set di dati, si è fatto riferimento al documento "Open Data - Come rendere aperti i dati delle pubbliche ammistrazioni" a cura di Formez PA. La pagina è in continua revisione ed aggiornamento.

Regolamenti

Art. 53, c. 1, bis, d.lgs. 82/2005
Regolamenti che disciplinano l'esercizio della facoltà di accesso telematico e il riutilizzo dei dati, fatti salvi i dati presenti in Anagrafe tributaria

Provvedimenti per uso dei servizi in rete

Regolamento per l'utilizzo del Sistema Informativo

Obiettivi di accessibilità

Art. 9, c. 7, d.l. n. 179/2012 convertito con modificazioni dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221
Obiettivi di accessibilità dei soggetti disabili agli strumenti informatici per l'anno corrente (entro il 31 marzo di ogni anno) e lo stato di attuazione del "piano per l'utilizzo del telelavoro" nella propria organizzazione

Documento Obiettivi di accessibilità pubblicati secondo le indicazioni contenute nella circolare dell'Agenzia per l'Italia digitale n. 61/2013

Stato di attuazione del piano per l'utilizzo del telelavoro

ai sensi dell'art.9, comma 7, del D.L.179/2012 (Legge di conversione 17 dicembre 2012 n.221)

Presso la Provincia di Cuneo è attiva una postazione di telelavoro, avviata a seguito della D.G.P. n.435 del 1.12.2009. Con tale provvedimento è stato approvato un progetto di telelavoro, contenente criteri, obiettivi e modalità operative, a seguito del quale è stata individuata la postazione di telelavoro tuttora operativa.

Aggiornato il 21.03.2017
© Provincia di Cuneo 1999 - 2017